venerdì 25 gennaio 2008

IO NON MI SENTO ITALIANO


(...)
Mi scusi Presidente
ma questo nostro Stato
che voi rappresentate
mi sembra un po' sfasciato.

E' anche troppo chiaro
agli occhi della gente
che è tutto calcolato
e non funziona niente.

Sarà che gli italiani
per lunga tradizione
son troppo appassionati
di ogni discussione.

Persino in parlamento
c'è un'aria incandescente
si scannano su tutto
e poi non cambia niente.
(...)


Giorgio Gaber
2003

ecco, dopo gli accadimenti di ieri
che guardando la camera dei deputati
sembrava di guardare un reality show
queste del grande gaber forse sono
le uniche parole che riesco a dire a riguardo
che in questa repubblica delle banane
non ci si crede proprio più

7 commenti:

Anonimo ha detto...

peggio mio caro, non erano deputati ma SENATORI...
piuttosto che farmi altri 5anni col nano maledetto, giuro che vado in cina a cucire i palloni.
p.pekka

usbe ha detto...

Dico solo che la mia tesi di laurea (2003) portava sulla terza pagina (quella delle citazioni per intenderci, non so come si chiama) la citazione di questa canzone...

ricter ha detto...

ma cè qualcuno che si stupisce ancora???
i politici in italia sono + rock'n roll che le rockstar...

nella prossima vita lo faccio sicuro!

ricter

davmo ha detto...

sì sì...la prossima vita altro che industria, io mi butto sicuro in polica!!!

Anzi, ribadisco: alle prossime elezione della ns. amata cittadina ci candidiamo...chi sarà con me, beato lui!!!

LaLu ha detto...

Ciao...Davmo grazie per il link...ricambierò anch' io presto....!!! l' ho visto solo ora quel commento...:-)

Simona ha detto...

grande signor G, e bravo Davmo che lo hai citato.

Zion ha detto...

non conosco gaber, ma la citazione che hai postato è perfetta!

Archivio blog