venerdì 31 dicembre 2010

giovedì 23 dicembre 2010

la LEGGENDA dell'ALBERO di NATALE


questa storiella mi piace, e più che storiella qui
si parla di leggenda: la leggenda dell'albero di natale
che nasce in una notte gelida di Natale di un sacco di tempo fa
mentre un povero boscaiolo stava ritornando a casa
quando all'improvviso si fermò, incantato da uno spettacolo meravigliosoù
tantissime stelle brillavano attraverso i rami di un abete carico di neve
e per spiegare all'amata moglie quello che aveva visto
il boscaiolo tagliò un piccolo abete, lo portò a casa
e lo ornò di candeline e festoni per riprodurre le stelle e la neve

domenica 19 dicembre 2010

CARRÉ di AGNELLO al FORNO

wow, che pranzetto oggi
visto che la domenica mi permette di avere un po’ di tempo in più
ogni tanto davmo si dedica a qualche piatto un po’ elaborato
anche se la morale è sempre quella:
minima spesa (in questo caso di tempo e fatica), massima resa (nel palato)
qui la fanno da padrone un bel carrè di agnello e l’aglio
che smorza un po’ il sapore forte dell’agnello stesso


1 carré di agnello
(a seconda degli ospiti considerate una quantità opportuna)
patate
qualche spicchio d'aglio
ciuffetti di rosmarino
olio extra vergine di oliva
sale, pepe e un pò di vino bianco

per prima cosa prepariamo il carré
pulite per bene le ossa e copritele con della carta stagnola
(serve ad evitare che si brucino durante la cottura in forno)
poi togliete le parti di grasso e tenetele da parte
(le metteremo nella pirofila durante la cottura per dare un po’ di gusto aggiuntivo)
ora fate nelle incisioni seguendo il singolo verso delle costine
all’interno di ogni taglio mettete mezzo spicchio d’aglio e un ciuffetto di rosmarino
poi legate il carrè con uno spago da cucina per tenere compatto il tutto
salate e pepate

prendete una pirofila e metteteci dell’olio
adagiateci dentro il carrè di agnello
attorno metteteci un po’ del grasso che prima avete tenuto da parte
date una spruzzata di vino bianco

tagliate qualche patata a dadini e mettetele attorno al carrè
aggiungete qualche spicchio d’aglio sbucciato e privato del suo cuore
(quello che rende non digeribile l’aglio ai più)
salate e pepate il tutto

infornate (in forno già caldo chiaramente) a 180° per 40 minuti
(attenzione che la carne all’interno dei tagli deve rimanere un po’ al sangue, non stracotta e dura)
ogni tanto bagnate il carrè con il sugo che si crea nella pirofila

a fine cottura tagliate il carrè in costolette
togliete la carta stagnola che copre le costine
e servite con le patate che vanno girate spesso durante la cottura

giovedì 16 dicembre 2010

la POLIZIA vuole SOLO PESTARE



quardando questo video
tratto dagli scontri di pochi giorni fa
si capisce quanto repressi siano
i nostri agenti delle forze dell'ordine

questi qui sotto
sono una manciata di link di davmo zone
dove questo stesso argomento è già stato
abbondantemente trattato

paura da polizia
e giù botte
genova: ecco i condannati

incredibile quanto queste notizie
a distanza di mesi, sembrino tutte uguali

martedì 14 dicembre 2010

FIDARSI È BENE NON FIDARSI È MEGLIO


è l'unica frase che mi sovviene quest'oggi
dopo che un branco di pecore stupide
hanno dato fiducia al lupo cattivo

ah
perchè una granata come immagine?
perchè rappresenta al meglio
il mio stato d'animo attuale
cher sono pronto ad esplodere

sabato 11 dicembre 2010

È ARRIVATO il NATALE in MAISON













siamo nel pieno della x-mas follia

stamattina montaggio albero di natale
rigorosamente word friendly 100% PVC
rigorosamente a palle rosse e luci bianche
rigorosamente (purtroppo) non appeso a testa in giù
come avrei voluto io e non la sig.ra davmo

poi pomeriggio la mia agenda prevede
shopping natalizio a oltranza, miodddio
la cosa peggiore sarà dover sopportare
le musichette natalizie sparate in loop
credo supererò la cosa con del rock in cuffia

poi ho dato un occhio ai giorni futuri
alle sere soprattutto, e prevedo
che arriverò a natale gonfio come un tacchino
data la incredibile quantità di cene natalizie
che ho in programma, ma perché
a natale tutti si vogliono assolutamente incontrare?

detto questo
la cosa positiva di questo periodo
è che tutti dovrebbero essere più buoni
fare delle buone azioni, essere gentili
quindi niente fiducia al governo, vero??

venerdì 10 dicembre 2010

MARSHMALLOW XMAS PARTY




ieri sono stato qui
e questa “galleria del vento” spacca
(che ci sono due casse_cane che adoro…)
una marea di oggetti esagerati
e poi un marshmallow caldo
manco dagli sconosciuto si può rifiutare


ah, la graphica dell’invito mi ricorda qualcuno…eh?

giovedì 9 dicembre 2010

EDEN...il PARADISO by SUBSONICA



è in arrivo il nuovo album
degli adorati SUBSONICA
e oggi in anteprima arriva EDEN
(il singolo che ho sentito e chiaramente spacca)
scaricalo GRATIS (solo per oggi) da qui

aspettando il 12 aprile 2011
subsonica c/o Forum di Assago
yeah

mercoledì 8 dicembre 2010

DIAVOLO in FIAMME


questa la rappresentazione del diavolo
(quest’anno visto in bicicletta)
che è stata bruciata ad Antigua, Guatemala
alla vigilia della festa dell'immacolata concezione

visti i recenti, tristissimi fatti di cronacasembra che l’abbiano fatto proprio per l’italia

martedì 7 dicembre 2010

oggi DAVANTI alla SCALA

accozzaglia di
affaristi, mafiosi
corrotti, leghisti
razzisti, post-fascisti
nani e ballerine
MANDIAMOLI
TUTTI A CASA


questo cartello
sfoggiato oggi
nelle contestazioni
davanti alla scala (Milano)
direi che spiega alla lettera
l’attuale situazione politica
della nostra povera italia

ASSANGE LIBERO

keep us strong
assange libero
e basta

lunedì 6 dicembre 2010

FANTOZZI, ma VAFFANCULO


un bel vaffanculo da profondo del cuore non tanto a ugo, ma a chi l’ha magistralmente interpretato negli anni: il sig. paolo villaggio che probabilmente dimenticato dalla cronaca di massa cerca di accendere un riflettore su di sé con questa sparata durante il programma radiofonico “un giorno da pecora” su Radio2:

« (...) sto pensando seriamente al suicidio, so già la data della mia morte (…) so la data della mia morte, me l'ha detta una maga russa (…) berlusconi ha promesso che dirà due parole al mio funerale. manderà un video. anche io per lui, sinceramente, farei un necrologio gratuito (...) »






ripeto, ma vaffanculo
adesso il fantozzi nazionale
si appella a silvio
che tristezza

domenica 5 dicembre 2010

BICICLETTA e MORTE in BICICLETTA


anche se poco
io vado in bicicletta
e mi piace tantissimo
pantaloni salva pacco con pelle di daino
scarpette, guantini, caschetto, occhiali
una fausto coppi in acciaio che mi fa impazzire
non nuova, ma per il mio utilizzo perfetta
esco quasi sempre da solo
mi incazzo tantissimo quando
quei coglioni degli automobilisti inetti
ti tagliano la strada, suonano, rompono
in effetti, la bicicletta è pericolosa
visto che siamo in italia, il paese delle non leggi
che non ce n’è una che ci protegga
a noi ciclisti (oggi mi sento tale)

poi settimana scorsa metto questo post
poi oggi vedo questa immagine al TG1
(non chiedetemi perché guardavo il TG1)
terribili, traumatiche, da silenzio
infatti a riguardo dell’accaduto non ho nulla da dire
solo tanto cordoglio per le famiglie
di quei sette poveri ragazzi, uomini, ciclisti
mi spiace, tantissimo, da lacrime in faccia
mi spiace, davvero tanto

mercoledì 1 dicembre 2010

WORLD AIDS DAY 2010


negli anni novanta andava di moda parlarne
faceva fighissimo avere il fiocco rosso addosso
tutti ne avevano uno sulle giacche, sugli zaini
tutti attenti, tutti preoccupati
tutti attenti alla AIDS

poi è passata la moda del fiocco rosso
è della AIDS non se ne parla più
in comprenso
la AIDS non ha mai smesso di uccidere

Archivio blog