lunedì 4 febbraio 2008

POLITICA, BARACK, PASSIONE


“(…) questo
è un video virale di endorsement a barack obama
musica di questo will.i.am (black eyed peas)
parole tratte da un discorso di barack in new hampshire

va postato perché
ha tutto il sapore di come dovrebbe essere
una campagna elettorale
di quali emozioni (…sì, emozioni!)
dovrebbero animare gli elettori e i candidati
un “modo” di fare politica che non ha un’unghia
a che vedere con il nostro

è passione, cazzo
(…)”






questa la mail inviatami da un amico, e il discorso non fa una piega
poi il postare quanto richiestomi, accade grazie alle ultime tre parole e una virgola
“è passione, cazzo”
che quando si parla di passione, io mi inchino sempre
ah, quanto vorrei anch’io un po’ di passione politica
al posto di odio(silvio) e schifo(tutto il resto, nessuno escluso)

ah, le elezioni americane non le sto per nulla seguendo
molto male, che il futuro purtroppo
potrebbe dipendere sempre di più da questi maledetti yankee

18 commenti:

usbe ha detto...

Una volta ho sentito un personaggio famoso dire che per le elezioni americane dovremmo votare anche noi, perchè il presidente degli Stati Uniti di fatto è un po' anche presidente nostro, visto che il grosso potere che ha in mano. Secondo me un po' aveva ragione...

davmo ha detto...

…e purtroppo questo personaggio famoso ha ragione, purtroppo ripeto!
…purtroppo perché non esiste che mr. capo degli yankee possa avere il dominio del mondo, per come la vedo io!!!

Zion ha detto...

dormi tranquillo, davmo.
Le elezioni non le vincerà nè Obama nè la Clinton, il mondo è pronto solo a rieleggere il fondamentalista cristiano bianco e ariano che predica il creazionismo come scienza incontestabile.

Siamo nella merda, ecco tutto.

Zion

:: Val :: ha detto...

si ma questo obama e' fintissimo!!!!! te lo dico io che queste cose le vedo da vicino... un po' come la hillary che vuole essere eletta e stupire il mondo come presidente donna.. ma poi, io che sono una donna, sono convinta che le donne per come sono fatte non possano essere presidenti di uno stato, per giunta enorme come gli stati uniti! troppo emotive, troppo legate alla natura femminile che benche' vinca in fatto di palle non sa mantenere troppo la calma.. E la passione certo, va considerata come filo conduttore della vita umana, cmq non ci si puo' basare solo su questo per vincere le elezioni! Ne' sul colore della pelle, che comunque questo obama sta usando un po' troppo per farsi pubblicita'.. e allora li' casca l'asino, perche' un presidente, bianco nero o giallo che sia, dovrebbe passarci sopra.. insomma, a me sembra che il mondo voglia solo vedere cambiamenti estremi, quali un presidente donna o di colore, solo per dire "ecco, qualcosa di nuovo, qualcosa che stupisce, qualcosa che ci fa sentire piu' tutti fratelli"..ma io dico..a furia di essere buonisti, alla fine ci sentiremo fratelli anche di quegli arabi del cavolo che arrivano e dettano legge, e ammazzano gente innocente? Purtroppo, prima di avere un mondo nuovo bisogna sistemare quello vecchio.. Non so chi riuscira' alla fine, se Obama, o Romney, o Hillary o chiunque altro.. cmq, in bocca al lupo!

Ok mi sn sfogata.. e' che in italia arrivano solo le notizie che vogliono fare arrivare.. ma poi la realta' e' diversa.. e se fossimo tutti liberali come quelli che vanno a votare obama o clinton.. allora siamo proprio in buone mani!

Zion ha detto...

cosa sentono le mie orecchie!...le donne sono troppo emotive per fare i capi di stato....

Abbella, se TU sei troppo EMOTIVA per fare il capo di stato questo non vuol dire niente.
Nemmeno io metterei il primo o la prima stronza a guidare una qualunque nazione, di sicuro non il mio vicino di casa o il lattaio PUR ESSENDO ENTRAMBI UOMINI.

Devo rispiegartelo oppure pensi di essere abbastanza stabile emotivamente per comprenderlo?

Zion

davmo ha detto...

bhè vale
in effetti
il girl power
dove lo mettiamo?

Emilio ha detto...

Vale, intanto ciao...
Sicuramente la tua posizione geografica ti consente una valutazione più fredda, più obiettiva... Ma da lontano, da questa discarica fatiscente da cui emerge (di rado) un lamento privo di speranza, beh, ti giuro. Sentire "yes we can" ha il sapore già di una vittoria.

E poi... dici "a furia di essere buonisti, alla fine ci sentiremo fratelli anche di quegli arabi del cavolo"... beh, magari arrivare a considerarli fratelli no.
Ma smettere di scegliere degli stati in funzione della complessità del loro nome per poi bombardarli è già un buon inizio.

Poi poi...
Poi...
Troppe cose da dirti.
troppe.
Un dibattito infinito.

davmo ha detto...

“alla fine ci sentiremo fratelli anche di quegli arabi del cavolo che arrivano e dettano legge, e ammazzano gente innocente?”

OH PORCA PUTTANA
Scusa vale ma questa proprio non l’avevo letta, nella fretta
(Mi ero già soffermato sulla tua affermazione molto_poco_progirl_power, che ovviamente Non condivido..)

Vabè, ognuno la vede come vuole
Ma io vedo che il tuo yankee
Di innocenti
Ne ha ammazzati molti di più
E da italiano che vive in italia
Sento forse più miei fratelli “quegli arabi del cavolo”
Piuttosto che uno yankee-sgancia-bombe-ammazza-mercato-economico-mondiale

:: Val :: ha detto...

Zion: punto uno, abbella!, io stavo esponendo una mia opinione senza offendere nessuno, ma a quanto pare ora mi becco della rincoglionita e della emotiva. Forse se ti calmi un pochino potresti anche dimostrare l'opposto di quello che ho affermato io nel mio primo commento. E' vero, nemmeno io darei uno stato in mano alle prime persone che capitano, ma non lo darei nemmeno a chi pensa di essere emotivamente stabile ma attacca alla prima cosa che uno dice...E poi, Davide ascolta anche te, il girl power mi sembra tanto una cagata delle medie! Non c'e' bisogno di gridareal "girl power" per dimostrare che le donne sanno far bene certe cose, altre anche meglio degli uomini, e sicuramente sono piu' intelligenti, ma siccome l'universo e' stato creato non solo con femmine ma anhce con maschi, forse e' il caso di "dare a cesare quel che e' di cesare", e secondo me, a capo di uno stato ci sta meglio un uomo (E NON UNO A CASO, MA UNO CHE DIMOSTRA DI SAPERE QUELLO CHE FA), non una Hillary che viene fotografata a piangere in un bar..

Emilio e Davide: certo, Obama ha un sacco di carisma. E non dico che non sia una buona persona. Ma esperienza insegna che non e' solo il carisma che va guardato, non e' solo la passione. Vanno considerate anche molte altre cose, come guardare la realta' per quella che e'. Bella? Brutta? Come va cambiata? E quanto effettivamente un capo dello stato DIMOSTRA di aver cambiato delle cose lungo il percorso che lo ha portato a diventare candidato alle elezioni? Insomma, non attacchiamoci solo alle belle parole.. Poi oh, a me Obama non convince, cosi' come invece magari convince voi.

E poi una cosa: io non ho mai detto che sono a favore dell yankee.Lo so anche io che la guerra non e' la soluzione migliore e non giustifico certe sue azioni. E forse mi sono espressa male quando ho detto "glli arabi del cavolo", nel senso che non faccio di un filo d'erba un fascio, perche' in iraq di innocenti ne sono morti anche li'..Pero' Davmo, dai non puoi dirmi che li senti tutti tuoi fratelli perche' non ti credo minimamente! E l'ultimo soldato di Osama che ha dichiarato apertamente in un video di odiare tutti gli americani e di volerli vedere tutti morti, quello lo senti tuo fratello?

Comunque, vedremo cosa succedera'. Spero che chiunque vada al potere prenda le decisioni giuste. Punto.

Io dico solo una cosa: che di commenti sulla politica non ne postero' piu' perche' da come si e' visto e' difficile discutere senza andarsi contro.

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto il commento di ZION meglio che una donna non vada a governare niente se non casa sua !!!!

sole.cielo.terra ha detto...

carissimi, non prendetevela per chi andrà a governare gli Stati Uniti ma preoccupatevi per quello che succederà in Italia dopo il 13 aprile!!! Qui sì che che siamo nella "c...a".

Zion ha detto...

intanto mai detto che IO sia emotivamente stabile! E' più una battuta che non fa ridere che altro.

Dopodichè:
@val:
1) ti ho dato della emotiva perchè generalizzi dicendo che le donne sono "troppo emotive". La parola "rincoglionita" non la leggo da nessuna parte associata al tuo nickname. Correggimi se sbaglio.

2) Che hillary pianga in un bar non significa che non abbia le capacità di governare un paese. Se mi dici che non condividi le sue idee politiche, o cose così ha senso, ma se pensi che una persona sia debole solo perchè piange allora mi sembra assurdo.
Poi abbè, pensa quello che vuoi, ma non ti aspettare un tappeto rosso se dici che le donne (in generale, tutte, senza appello) non saranno mai capi di stato adatti.

Che poi io sia stata troppo "emotiva" e abbia scritto un flame in preda all'indignazione, beh cazzo sì!!!! L'ho fatto e penso a quello che ho scritto. Però non avrei dovuto aggredirti, chiedo scusa a te e anche a davmo visto che questo è il suo blog.

:: Val :: ha detto...

Ok zion, capito. Mi spiace se ti sei sentita presa in causa in quanto donna. Pero' la penso cosi', non mi aspettavo un tappeto rosso, stavo solamente esponendo la mia opinione e secondo me le donne possono benissimo stare al governo, ma se dovessi pensare a un presidente donna (soprattutto un presidente come la clinton- no le sue idee non le condivido), quasi mi metto le mani nei capelli. Generalizzo? Puo' essere. E riguardo al fatto dei sentimenti, un presidente, o donna o uomo, dovrebbe contenere certi atteggiamenti perche' altrimenti, mi viene da domandare, come faccio a sentirmi rassicurata? Credo fermamente che piangere non sia da deboli, pero' quando competi per una certa carica (si dice cosi')come quella di presidente, forse mi sembra il caso di saperti controllare, o un paese come lo controlli se non sai controllare te stessa?
"Devo rispiegartelo oppure pensi di essere abbastanza stabile emotivamente per comprenderlo?" Ecco, dove mi son sentita dare della rinco. Non necessariamente la parola in se' puo' offendere, ma il modo in cui ci si rivolge a una persona.

Comunque, ognuno ha le idee che ha. Il bello di condividerle e' che magari si scoprono nuove cose a cui prima non ci si aveva pensato. Ma mi sa che con la politica e' mooooolto dura.

Davmo, io direi che passo al prossimo blog, guarda che mega discussioni sono uscite da questo.. Pero' devo dire, magari una vostra opinione sulle elezioni italiane la vorro' leggere in seguito! =p

Buonanotte-o buona giornata a tutti!

davmo ha detto...

@sole.cielo.terra
eh, mi sa che in tutto questo, hai ragionissima...

@vale
I love U

@zion
la mia birra?

Zion ha detto...

la tua birra, cavoli, la birra!!!
^___^ la spillo settimana prossima o quando???

Emilio ha detto...

@val (volevo scrivere questa formula. non sono sicuro di capire che cosa voglia dire, ma vabbè). Detto ciò che ho detto, mi tocca puntualizzare alcuni punti.
Dici:
"E quanto effettivamente un capo dello stato DIMOSTRA di aver cambiato delle cose lungo il percorso che lo ha portato a diventare candidato alle elezioni".
Ti do ragione.
In astratto.

La verità è che:
1) E' vero, Hillary (ad esempio) ha più esperienza di Obama. Ma Kennedy (JF) non ne aveva granchè quando è approdato alla casa bianca.

2) Girl Power E', come dici, una cosa delle medie. Da maschilista quale sono ritengo che le donne siano biologicamente inadatte al potere. Questo perchè cinque giorni al mese, ventiquattr'ore su ventiquattro, il loro corpo è a contatto con un nuvenia poket. Credo che non sia il caso che il soggetto più vicino al capo del mondo libero sia composto all'80% da fluff assorbente.

3)@Zion. Vedi di non gridare e di non appassionarti troppo. Stiamo cazzeggiando sul blog di davmo, che come agorà, con tutto l'affetto per lui, mi è un po' periferico.

4) Onora il padre e la madre.

5) Mammolo

6) non pervenuto

7)

8) Gli occhiali del papa

9) Ottobre.

davmo ha detto...

...ma a me piace da morire se cazzeggiate qui, e il mio periferismo è dato dal fatto che ho già detto quello che dovevo dire...e aggiungere altro non mi sembra sia utile!!!

Ah, le 9 verità mi hanno ammazzato!!!

davmo ha detto...

10) vorrei avere una bandierina anch'io a stelle e strisce e partecipare a un dibattito...

Archivio blog