domenica 6 aprile 2008

DAVMO in SWEDEN


andato, lavorato, visitato, tornato
da dove? dalla svezia
più precisamente skinnskatteberg
(che potremmo definire un “villaggio”)
e stockholm
(che è davvero una bellissima città)

per il resto
Km quadri di nulla
un silenzio che a milano te lo scordi
solo foreste di conifere
un cielo di un azzurro incredibile
qualche renna avvistata in lontananza
laghi gelidi (te ne accorgi solo guardandoli)
un grandioso rispetto per la natura

potresti definirlo un “paradiso freddo”
che però dopo qualche giorno
ti stritola nei suoi silenzi, secondo me

ah, se volete qualche dettaglio
sull’architettura, sui materiali
giuro che ikea rispecchia al meglio tutto questo

10 commenti:

Zion ha detto...

fosse per me, ci correrei a vivere subito. oddio, forse presso i cugini norvegesi (con cui si detestano cordialmente) sarebbe meglio, ma se non avessi scelta quello sarebbe un bel posto... de gustibus, no? :)

davmo ha detto...

...zion, è sicuramente un bellissimo posto, ma hai presente cosa vuol dire non avere NULLA nel raggio di 80/100Km?
Almeno per me, che sono abituato con Milano ad avere tutto a quasiasi ora del giorno 365giorni l'anno, sarebbe un inferno!!!

ricter ha detto...

si ma... le fighe?

davmo ha detto...

...eh bravo ricter, aspettavo qualcuno mi facesse la domanda!!!
La mia teoria è:
quelle davvero fighe(alte, bionde, fisico statuario,...)secondo me appena possono scappano in posti dove la loro bellezza serva a qualcosa, e non solo ad attrarre quei vikinghi di maschioni che hanno(perchè, ripeto, lì proprio non c'è nulla da fare se non tagliare abeti, bere birra e cacciare le renne...)!!!

Emilio ha detto...

Bella la svezia e bello il collegamento con il post precedente.
Se guardate bene l'illustrazione, il buon Davmo vola Ryanair. Alla faccia di Prato ;)

davmo ha detto...

Bravo emilio, sempre molto attento!!!
Ti pare che io possa volare con una "compagnia maledetta"???
E se mi passa davanti un fantasma con le catene ai piedi???


...e poi, per la cronaca, ha fatto tutto l'azienda, che NON SI FIDAVA di prenotare Alitalia, causa i soventi ritardi/cancellazioni/altro...

Quando uno si fa una brutta anomea...

Zion ha detto...

beh davmo, lo so cosa vuol dire avere spazi aperti sulla testa e i vicini a 400mt ed è proprio quello che interesserebbe a me!!!
non osno un eremita, ma la mia casa la vorrei proprio immersa nella natura e sì NEL MORTORIO della scandinavia.
vorrei prendere gli sci di fondo e andare a fare una passeggiatina nel boschetto dietro casa, vorrei dover fare i 50 km/h per forza perchè ogni mezzo metro c'è l'autovelox, vorrei avere freddo 9 mesi all'anno e le finestre piccole (e decorate dagli oggetti più assurdi) per non disperdere tanto il calore, gli appartamenti ben coibentati, riciclare perfettamente e sapere che le mie tasse sono spese per la comunità effettivamente.
Vorrei la neve e le renne e il silenzio, e sapere che guadagno abbastanza per potermi fare ogni volta che lo desidero weekend o ferie in altri posti, visto che finalmente posso permettermelo...

Sì, la scandinavia è il mio piccolo sogno irrealizzabile.
De gustibus, no?

Zion

Dyo ha detto...

Mi è venuto freddo solo a leggere.
Sogno un Paese che sia sempre caldo e assolato. 25° costanti, grado più grado meno. Abbigliamento estivo.
Scusa, vado ad accendere il riscaldamento.
:)

davmo ha detto...

esatto dyo esatto
25°C costanti
un armadio fatto solo di cotone
scarpe leggere, infradito
una spider sempre scappottata
vespa e casco estivo tutta la vita
wow, che sogno

Emilio ha detto...

Secondo me la soluzione è Trinidad e Tobago.
Propongo un piano per tutti i proprietari di immobili. Aspettiamo il 2015 sta cazzo di Expo, vendiamo casa, lucriamo e sperperiamo tutto ai caraibi.

Archivio blog