lunedì 10 maggio 2010

AVEVO un TETTO



non so quale ma sicuramente la mia casa ha una maledizione addosso
o qualche sciamano sta facendo la danza della pioggia qui vicino
o al posto di essere il 10maggio siamo in autunno inoltrato
o, come più probabilmente immagino, la sfiga ha un debole per me

che io dico, vi pare che da quando mi hanno montato il ponteggio
abbia iniziato a piovere piovere piovere ininterrottamente
e della fine di queste (maledette) piogge non se ne vede la fine?
morale: non c’è nessuna morale, solo sfiga
morale(mio): inesistente, incazzato nero, stanco (e umido, moooolto umido)

insomma, oggi il tetto di casa mia (nostra) non c’è più
ci sono solo dei teli in plastica a proteggere il rudere
che una volta era un casa splendida, oggi un rudere, domani un sogno
bisogna passare dall’attuale incubo al futuro olimpo…dov'è il link?

momentaneamente invece mi godo queste mura enormi, portanti, importanti
certo preferirei vederle sotto il sole, goderne le ombre che proietterebbero
ma qui invece bisogna pregare quantomeno nelle non piogge, altro che sole

2 commenti:

Arimortis ha detto...

di nuvole nere é pieno il cielo, attualmente

davmo ha detto...

lo so, cazzo se lo so!!

Archivio blog