mercoledì 3 settembre 2008

il PESCATORE che BATTEVA l’ACQUA

un pescatore pescava in un fiume
dopo aver teso le reti e sbarrato la corrente dall’una all’altra riva
batteva l’acqua con una pietra legata a una funicella
perché i pesci, fuggendo all’impazzata, andassero ad impigliarsi tra le maglie
vedendolo intento a quest’operazione
uno degli abitanti del luogo si mise a rimproverarlo
perché insudiciava il fiume e rendeva loro impossibile di bere un po’ d’acqua limpida
e quello rispose
"ma se non intorbido così l’acqua, a me non resta che morir di fame"
così anche negli stati
per i demagoghi gli affari vanno bene
specialmente quando essi son riusciti a seminare il disordine nel loro paese

esopo

12 commenti:

stock investing newsletter ha detto...

well its nice to know that you have great hits here.

indierocker ha detto...

...che ha detto 'sto stock investing newsletter?!
...ma ce l'hai portato tu dagli usa?

ciao!

Dyo ha detto...

Ecco: mi sembra cosa buona e giusta iniziare il mese con una seria riflessione.
Dico sul serio.
:)

Zion ha detto...

lo sapvo che avrei dovuto studiare greco. ne sapevano a pacchi, quelli.

davmo ha detto...

hai detto bene zion carissima
a pacchi
a pacchi ne sapevano

Andrea ha detto...

Amo esopo ( a parte che in questo periodo sono in un tale stato di grazia che amo anche le zanzare tigre )
condivido in pieno!

MARGY ha detto...

E LA STORIA SI RIPETE...

Gandalf ha detto...

ma se invece di batere l'acqua battessimo a sprangate i nostri politici...? ;-)

davmo ha detto...

...gandalf dimmi dove si firma, che io ci sto!!!

Simona ha detto...

Ah, la saggezza di Esopo...

radha ha detto...

ma che gente frequenti daw-mo!?
go back...subbito!
...ehi, grazie della birra...!
cià!

Zion ha detto...

in effetti stai latitando, anche se ringrazio anche io della birra :P ma non posso bere a lavoroooo :D

Zion

Archivio blog